logo

Kapp INDIETRO

  • DESCRIZIONE
  • SPECIFICHE TECNICHE
  • DOWNLOAD PDF
  • Affilatrice per creatori Kapp completamente revisionata, gestita da pannello operatore ESA.

    L'avanzamento longitudinale della mola e il divisore/elica sono assi controllati da CN, l'incremento della diamantatura e l'avanzamento del diamante sono elettrici (gestiti da PLC). L'orientamento della mola è manuale con bloccaggio/sbloccaggio idraulico, il posizionamento sul fondo del tagliente è manuale e lo sfioro del tagliente è effettuato con un volantino elettronico.

    Sul divisore/elica è stato applicato un sistema antigioco idraulico.

    Il ciclo di affilatura è estremamente elementare, rispecchia il funzionamento della macchina completamente meccanica e non richiede alcun tipo di conoscenza in fatto

    di programmazione CN:

     

    • Si inseriscono i dati del creatore nel pannello operatore
    • Il pannello indica l'angolo a cui posizionare la mola
    • Si porta la mola sui finecorsa del pendolamento e si acquisisce la quota con un pulsante
    • Si posiziona la mola in profondità dente
    • Si sfiora il tagliente del creatore
    • Si avvia il ciclo di affilatura

     

    Il ciclo di affilatura è completamente automatico ed è suddiviso in 3 fasi: sgrossatura, finitura e spegnifiamma. In ogni fase è possibile impostare l'asportazione totale, l'asportazione ad ogni passata e il numero totale di passate (che può essere modificato anche durante l'esecuzione dell'affilatura). La diamantatura, il numero di passate del diamantatore ed il suo incremento sono gestiti nel ciclo di affilatura.

    E' possibile escludere la diamantatura per l'utilizzo di mole in CBN.